Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Franco Anastasi

Anastasi Franco

Palermo 1887 / Napoli 1964

Pittore
Biografia

Franco o Francesco, indirizzato all'età di dodici anni agli studi di pittura dal padre, viene affidato al maestro Francesco Lojacono.
Frequenta il corso di pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Palermo, e vince una borsa di studio governativa per la Sicilia con l'opera L'abbondanza.
I suoi compagni di studio, con i quali il forte legame lo terrà in contatto anche nel futuro, sono tra gli altri il pittore Francesco Camarda e gli scultori Archimede Campini e Bernardo Balestrieri .
Mentre negli anni alcuni suoi compagni di studi si spostano a Roma, dove si incontrano per continuare a condividere la comune passione dell'arte e per rendersi reciprocamente partecipi delle singole esperienze, Anastasi sceglie Napoli, e inizia nella città partenopea un’intensa attività artistica.
Espone in mostre regionali e nazionali in tutta Italia, riscuotendo costantemente il favore del pubblico e della critica. L'opera Mia moglie e mia figlia, esposta alla Mostra Nazionale di Palermo nel 1926, riconosciuta all'unanimità di gran pregio, fu acquistata e destinata alla Galleria d'Arte Moderna della città.
Nella successiva Mostra Nazionale di Caltanissetta, sempre nel 1926, ottiene dal Ministero della Pubblica Istruzione, la medaglia d'oro per la pittura e l'opera premiata, La lusinga, entra nel patrimonio artistico della Camera di Commercio di Caltanissetta. Partecipa alla I ed alla IX Mostra del SIndacato Siciliano Fascista di Belle Arti, rispettivamente nel 1928 e nel 1939.
I suoi quadri entrano nel tempo nelle collezioni del Museo Nazionale di S. Martino in Napoli (Ritratto del suo Maestro Francesco Lojacono), della Galleria del Municipio di Napoli, del Circolo Artistico di Napoli, del Banco di Napoli e il Banco di Sicilia a Palermo, oltre che nelle raccolte d'arte d’innumerevoli collezionisti privati a Napoli, Palermo, Roma, Milano, Torino, Vienna, Parigi, Londra, New York, in Canada e in Argentina.
Su incarico dei Padri Cappuccini della Chiesa di S. Francesco al Vomero, a Napoli, realizza la parete della Fonte Battesimale, dipingendo su una tavola di grande dimensioni (2,50 x2m) il Battesimo di Gesù.


da A. M. Comanducci ediz 1962
Pittore palermitano, alllievo di Francesco Lojacono, che fu tra gli ultimi maestri dell'Ottocento.
Rimase fedele agli insegnamenti ricevuti ed è, quindi, pittore della più nobile tradiizone.
Apparriene - scrisse B. Testa - alla fortunata, ma sempre più esigua schiera di quegli artisti che, mantenendosi olimpicamente estarnei alle crisi intellettuali dei loro confratelli, si ostinano a considerare l'arte come l'accordo luminoso e perfetto d'una realtà conturbante con un intimo penseiro di fdolore e di gioa.


Bibliografia

A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962
Il Mezzogiorno - Napoli 1926
Momento sera - Roma 1952
Corriere di Napoli - 1927   1957
Il Roma della Domenica - Napoli 1931
Napoli Notte - 1957
Il Mattino - Napoli 1952   1957


Opere dell'autore Franco Anastasi



 

Vuoi vendere un'opera di Franco Anastasi?

 

Vuoi comprare un'opera di Franco Anastasi?

 

utilizza l'apposito modulo di contatto qui sotto


Puoi caricare delle immagini da allegare al messaggio:

Seleziona immagine n.1
Seleziona immagine n.2
Seleziona immagine n.3