Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Attilio Balena

Balena Attilio

Livorno 1863 / Livorno 1957

Pittore, Scultore, Incisore, Illustratore, Cartellonista
Biografia

da A.M. Comanducci ediz 1962

Pittore e litografo, nato a Livorno il 6 maggio 1863, ivi morto il 16 novembre 1957. Studiò presso il pittore Giuseppe Baldini, essendo condiscepolo dello scultore Ermenegildo Bois e del pittore Angiolo Salvatori e licenziandosi col conseguimento di una medaglia d'argento al merito. Passò quindi, per tre anni, nello studio di Natale Betti con i coetanei Guglielmo Micheli, Angiolo Tommasi, Plinio Nomellini e Ulisse Pichi, e, rinunciando ad andare all'Accademia di Firenze, si dedicò al ritratto disegnato e dipinto ad olio e si appassionò alla litografia. Dipinse in varie riprese: il primo e più interessante periodo è il 1885/95, l'ultimo nel 1942/48 durante lo sfollamento di guerra a Volognano (Firenze), accompagnando sempre con l'attività commerciale ereditata dalla famiglia. La produzione pittorica assomma ad un centinaio di quadretti (oltre ai quadri "Campagna di collina", "Le prime vesti", ecc) di tema agreste, di animali, ritratti, marine, nature morte; dapprima nel gusto macchiaiolo più sano e corretto, con scene di cordiale intimità, poi con accenti nuovi impressionistici sino ad un ritorno realistico, per il quale negli ultini tempi indulge a tonalità violacee. Tra i quadretti più significativi citiamo: "Il bindolo" (1883), "Mediatore livornese" (1885), "Bianca" (1886), "Ricamatrice in campagna" (1887), "Ritratto del suocero: P. Barsanti" (1890), "Autoritratto davanti al cavalletto" (1892), "Ritratto di vecchio", "I primi passi" (1890), "Torre del Boccale" (1920), "Contadina che cuce" (1920), "Ragazza" (1940), "Stradina a Castiglioncello" (1942), "Giardino di villa" (1944), "Autoritratto" (1945), "Popolana livornese" (1948). Per la produzione disegnativa e litografica ricorderemo che collaborò, dal 1892, al giornale "L'Epoca" di Genova (anche con disegni a piena pagina) e a "L'Illustrazione italiana" di Milano e illustrò alcuni libri. Apprezzati erano i suoi manifesti litografici per la Compagnia drammatica di Ulisse Barbieri nelle rappresentazioni all'Arena di Livorno. Ha modellato anche per la scultura.

Bibliografia

A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962
L. Servolini - Dizionario illustrato incisori italiani moderni e contemporanei - Milano 1955

E. Padovano - Dizionario degli artisti contemporanei - Milano 1951

Corriere del Tirreno - Livorno 1936


Opere dell'autore Attilio Balena



 

Vuoi vendere un'opera di Attilio Balena?

 

Vuoi comprare un'opera di Attilio Balena?

 

utilizza l'apposito modulo di contatto qui sotto


Puoi caricare delle immagini da allegare al messaggio:

Seleziona immagine n.1
Seleziona immagine n.2
Seleziona immagine n.3