Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Francesco Baratta

Baratta Francesco

Genova 1805 / Genova 1835

Pittore, Scenografo, Decoratore
Biografia

da A.M. Comanducci ediz 1962

Nato a Genova nel 1805, morto nel 1835, vittima di un'epidemia di colera. Dapprima allievo del padre Carlo Baratta, studiò poi a Roma con Vincenzo Camuccini. Diresse la scuola di pittura dell'Accademia Ligustica. La sua produzione è prevalentemente di carattere storico. Fu felice interpretatore dei racconti della «Leggenda aurea» di Jacopo da Varagine. La sua maniera grandiosa, e le vaste composizioni rivelano in lui il discendente classico dell'accademismo d'allora. Il suo quadro principale è ispirato dalle lotte dei Guelfi e Ghibellini. In Genova l'unico suo dipinto conservato è nella chiesa di S. Lorenzo ("Il beato Jacopo da Varagine", olio su tela); in Rapallo è il notevole quadro con la raffigurazione dei Magi nella chiesa di Corte. Dipinse a fresco anche nella Chiesa della Pace, ma i lavori andarono perduti con la demolizione dell'edificio. Per il sipario del Carlo Felice di Genova dipinse un "Trionfo di Sileno".


Bibliografia

A.M. Comanducci - Pittori italiani dell'Ottocento - Milano 1934
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni - II ediz. Milano 1945
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962

Thieme Becker  - Kunstlerlex - 1908

Alzieri - Guida artistica - 1846

Alzieri - Notizie professori di disegno - Genova

Alzieri - Guida di Genova - 1875

Liguria - Genova 1959

Giornale Arcadico - 1824


Opere dell'autore Francesco Baratta



 

Vuoi vendere un'opera di Francesco Baratta?

 

Vuoi comprare un'opera di Francesco Baratta?

 

utilizza l'apposito modulo di contatto qui sotto


Puoi caricare delle immagini da allegare al messaggio:

Seleziona immagine n.1
Seleziona immagine n.2
Seleziona immagine n.3