Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Osvaldo Bigioni

Bigioni Osvaldo

Roma 1853 / Roma 1926

Pittore
Biografia

da A.M. Comanducci ediz 1962

Nato a Roma nel 1853, ivi morì nel 1926. Giovanissimo frequentò dapprima l'Accademia di S. Luca, poi i corsi dell'Istituto di Belle Arti conFilippo Prosperi. Fu notato da Michele Cammarano sul principio per le sue arditezze pittoriche. Partecipò alla Internazionale di Torino nel 1884, a quella di Anversa dell '85 e nell '86 a quella di Livorno. Alla VI Quadriennale di Roma (1952) Enrico Galluppi nel Catalogo Ufficiale, scrisse di lui: "Dal 1886 alla morte, la lotta del Bigioni contro il convenzionalismo ufficiale e l'incomprensione degli esperti, si può dire, quotidiana. Riuscì a campare giorno per giorno, sempre più appartato ed ignorato, strappando con crescente difficoltà alla indifferenza generale i mezzi di una esistenza stentatissima, ma lavorando sempre con tenacia. Morì nella povertà più grande, in una delle case popolari di San Paolo". Alla Quadriennale Romana sopra segnalata figuravano 14 opere dai titoli: "Paesaggio", "Ritratto di bambina", "Veduta del Tevere", "Ragazza", "Paesaggio" "Donna con bambino", "Ritratto di giovane", "Paesaggio" (5 dipinti), "Nudo". Prevaleva nel Bigioni una esigenza di stile fondata su una capacità di visione organica che egli andò alimentando con la ricchissima tavolozza e una singolare limpidezza di luce.

Bibliografia

A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962


Opere dell'autore Osvaldo Bigioni



 

Vuoi vendere un'opera di Osvaldo Bigioni?

 

Vuoi comprare un'opera di Osvaldo Bigioni?

 

utilizza l'apposito modulo di contatto qui sotto


Puoi caricare delle immagini da allegare al messaggio:

Seleziona immagine n.1
Seleziona immagine n.2
Seleziona immagine n.3