Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Rodolfo Paoletti

Paoletti Rodolfo

Venezia 1866 / Milano 1930

Pittore, Illustratore
Biografia

Discendente da una famiglia di artisti, può considerarsi autodidatta se si esclude un breve periodo di frequenza all'Accademia di Venezia.
Si trasferisce a Milano e la sua attività principale è quella di illustratore per riviste, come la Tribuna Illustrata e La Domenica Illustrata.
Collabora con varie case editrici, suoi disegni illustrano  "La guerra " di Emile Zola, "Il Leone di San Marco" di Luigi Motta, "Amatevi" di Guido Fabiani, solo per citare qualche esempio.
Nei quadri che raramente espone dimostra comunque precisione di disegno e capacità nell'uso del colore, doti che emergono ben evidenti anche nei rari acquerelli, preparatori per le illustrazioni, che si trovano sul mercato.
Il suo esordio artistico è datato 1897 alla Biennale di Brera con un dipinto acquistato da Re Umberto I, partecipa a varie edizioni della Biennale di Venezia.

La Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma conserva il suo dipinto A Venezia.

da A. M. Comanducci
Nato a Venezia il 23 aprile 1866.
Discendente da famiglia di artisti, ha frequentato per breve tempo l'Accademia veneziana, poi ha studiato da se'; si può quindi considerare autodidatta.
Si trasferì a Milano e dedicò gran parte della sua attività alla illustrazione di giornali e di riviste, esponendo poco, ma dimostrando nei suoi quadri, dipinti senza sforzo nè pretese, precisione di disegno ed efficacia di colorito.
Nel 1897 esordì alla Biennale di Brera con "Extra muros", che fu acquistato dal re Umberto I.
Nel 1898 vinse il concorso Mylius col quadro "In cortile", che appartiene all'Accademia di Brera.
Nella Galleria d'Arte Moderna di Roma è rappresentato da "A Venezia", esposto a Torino nel 1917.
Si ricordano ancora: "Dove Wagner sognava", nella Sede della Camera di Commercio a Venezia; "Silenti armonie", esposto a Venezia nel 1920; e "Sogni di statue", esposto nel 1922, quest'ultimo proprietà della famiglia Spinelli; "Leda col cigno"; "La ballerina allo specchio"; "Stazione di Milano" già appartenente alla Galleria del comm. Paolo Ingegnoli; "Rifugio d'anime" e "Silenzi parlanti", esposti a Venezia nel 1924

 


Opere dell'autore Rodolfo Paoletti



 

Vuoi vendere un'opera di Rodolfo Paoletti?

 

Vuoi comprare un'opera di Rodolfo Paoletti?

 

utilizza l'apposito modulo di contatto qui sotto


Puoi caricare delle immagini da allegare al messaggio:

Seleziona immagine n.1
Seleziona immagine n.2
Seleziona immagine n.3