Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Pastore romano (1867)

Capobianchi Vincenzo (Roma 1836 / 1928)

Tecnica: Pastello su carta
Misure: 17cm x 10cm

Opera firmata in basso: Vincenzo Capobianchi 1867 Roma


Vincenzo Capobianchi

Capobianchi Vincenzo

Capobianchi Vincenzo (Roma 1836 / 1928)

Pittore

Pittore e numismatico, figlio di un commerciante e antiquario di via del Babuino, stringe amicizia con Mariano Fortuny y Marsal, con il quale condivide non solo la passione per la pittura ma anche quella per l'antiquariato.

Questa passione li porta a formare un gruppo al quale aderiscono, tra gli altri, Attilio Simonetti, Tomas Moragas e Joaquin Agrasot, gruppo che si scioglierà poi alla morte del Fortuny.

Capobianchi è socio della “Società romana di storia patria” dal 1896 ed ha anche scritto diversi testi sulle monete italiane, pagine ancora oggi importanti per appasionati e studiosi della materia. Molto preciso nel disegno, pastoso nel colore, lento nella esecuzione, non produceva più di tre o quattro lavori all'anno.



 

Desideri ulteriori informazioni sull'opera "Pastore romano" di Vincenzo Capobianchi?

Compila il modulo di contatto qui sotto


Per qualsiasi genere di informazioni puoi contattarci scrivendo alla nostra mail info@galleriarecta.it

Oppure puoi venirci a fare visita direttamente in galleria in via dei Coronari 140 - 00186 - Roma