Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Opere di questo autore


Michele Lenzi

Lenzi Michele

Bagnoli Irpino - Avellino 1834 / Bagnoli Irpino - Avellino 1886

Pittore
Biografia

da A.M. Comanducci

Nato a Bagnoli Irpino (Avellino) il 7 luglio 1834, mortovi il 26 giugno 1886. Frequentò l'Accademia di Napoli, allievo di Giuseppe Mancinelli, che poi abbandonò per seguire il nuovo movimento pittorico, a capo del quale stavano Filippo Palizzi e Domenico Morelli. Buon paesista e felice ritrattista, disegnò anche originali piatti anneriti dal fumo, anzi si specializzò in questo genere di lavoro. Espose alla Promotrice di Napoli, e fu presto considerato fra i migliori artisti napoletani del suo tempo. Fra gli altri molti suoi quadri quello che maggiormente incontrò il plauso del pubblico fu "I primi passi del fanciullo". Altri lavori: "Le gioie del matrimonio", presentato alla Promotrice del 1871; "Un bozzettone"; "Il ritorno da Montevergine" e il "Ritratto della signora Elisa Pescatori", premiato con medaglia d'argento: tutti esposti a quella del 1872; "La farfalla attorno al lume" e "Un ospizio sulI'altipiano del Monte Laceno", a quella del 1877; "Un ponte sul Calore"; "Costumi di Bagnoli"; "Costume di Calabria"; "Effetto di luna" e "I rudimenti della calzetta" (maiolica dipinta), a Torino nel 1880. E ancora: a Verona; "La preparazione della tavolozza"; "Costume della Terra di Lavoro"; "Ritratto del canonico Buccino"; "Animali"; "Donne della Campania"; "Il ritorno del garibaldino"; "Il racconto della nonna"; "Quod superest date pauperibus" e "A mosca cieca". L'artista partecipò alle guerre dell'Indipendenza, come ufficiale garibaldino; eletto sindaco, si meritò l'affetto e la stima dei suoi concittadini. In una sala del Municipio della sua città sono conservati molti suoi bozzetti e studi.

La Pinacoteca di Bagnoli raccoglie ben 77 delle sue opere, ad Avellino, nella Pinacoteca Provinciale Irpina, attualmente presso l'ex Carcere Borbonico di Avellino, si conservano molte sue opere, tra cui il dipinto "Ricostruzione di un ospizio di ricovero sugli altipiani del Monte Laceno presso Bagnoli Irpino" e "Costruzione del rifugio nel Laceno", mentre a Catanzaro, nella Pinacoteca e Gipsoteca del MARCA, il Museo delle Arti di Catanzaro, dove sono collocate in permanenza le raccolte di arte pittorica e plastica del patrimonio della Provincia di Catanzaro, si conserva il suo dipinto "Forno calabrese"



 

Vuoi vendere un'opera di Michele Lenzi?

 

Vuoi comprare un'opera di Michele Lenzi?

 

utilizza l'apposito modulo di contatto qui sotto


Puoi caricare delle immagini da allegare al messaggio:

Seleziona immagine n.1
Seleziona immagine n.2
Seleziona immagine n.3