Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Capri

Galante Francesco (Margherita di Savoia - Barletta Andria Trani 1884 / Napoli 1972)

Tecnica: Olio su compensato
Misure: 29.5cm x 24cm

Opera firmata in basso a sinistra
A tergo firma e titolo e timbro non leggibile


Francesco Galante

Galante Francesco

Galante Francesco (Margherita di Savoia - Barletta Andria Trani 1884 / Napoli 1972)

Pittore

Studia all'Istituto di Belle Arti di Napoli, con Vincenzo Volpe  insegnante di  figura e Michele Cammarano di  paesaggio.
I due maestri lo fanno entrare in contatto con la pittura ottocentesca napoletana, la sensibilità e l'intimismo delle figure di Gioacchino Toma e il realismo e le cromaticità dei paesaggi  dei posillipisti.
Si trasferisce a Milano dove collabora come illustratore con vari editori e l'esperienza lombarda è per lui fondamentale, perchè lo mette in contatto  con i movimenti della Secessione di Vienna e Monaco e con l'Art Nouveau.
Espone al Salon del 1909 a Parigi un ritratto della moglie che rappresenta perfettamente ciò che ha assimilato da queste esperienze.
Il fermento artistico e innovativo caratterizza il mondo  napoletano di  questo periodo e si concretizza nelle numerose esposizioni e manifestazioni d'arte che scuotono gli animi e il mercato, con la nascita del Gruppo dei Ventitre, di cui Galante fa parte.
Sono i paesaggi e le vedute di Napoli le opere che per prime lo rendono noto alla critica e al mercato, ma la sua pittura si lega alla raffigurazione di interni  soffusi e delicati, dove il forte intimismo che se ne percepisce è magistralmente concretizzato con pennellate compatte di colore puro.
La sua arte progredisce nel tempo e le sue opere si avvicinano sempre più ad un clima novecentista che si può riconoscere  dalla fine degli anni '20 dove accentua il gioco del chiaro scuro, riduce il cromatismo e le figure si fanno più plastiche senza però perdere quel punto di vista particolare che ha sempre dedicato alle atmosfere familiari.
Nella sua lunga carriera artistica viene nominato a Napoli professore all'Istituto di Belle Arti, dove rimane dal 1914 sino a metà degli anni '50, ottenendo anche la cattedra di professore all'Istituto di Fano nel 1920.
Affesca su incarico del Comune il soffitto del Teatro Mercadante a Napoli nel 1932 e nel '53 quello del Teatro di Corte a Palazzo Reale.
 
La Pinacoteca Corrado Giaquinto di Bari conserva i suoi dipinti Sonno tranquillo e Raggi di sole a Mergellina.
 
da A. M. Comanducci
Nato a Margherita di Savoia (Foggia) il 4 novembre 1884.
Iniziò la sua carriera artistica come illustratore di libri e di riviste.
Con fede tenace ed assiduo lavoro, ha saputo conquistare un buon posto fra i ricercatori di nuove espressioni e di nuove forme d'arte.
Alla Primaverile Fiorentina del 1922 espose: "Vecchie case (Ischia)"; "Tramonto (Ischia)"; "La famiglia"; "Le amiche al telaio"; "Mergellina"; "Le amiche".




 

Desideri ulteriori informazioni sull'opera "Capri" di Francesco Galante?

Compila il modulo di contatto qui sotto


Per qualsiasi genere di informazioni puoi contattarci scrivendo alla nostra mail info@galleriarecta.it

Oppure puoi venirci a fare visita direttamente in galleria in via dei Coronari 140 - 00186 - Roma